“Percorso Sensoriale” – chiusura di Bridging the Gap II

AID 11098

Lunedì 2 agosto 2021. In occasione della chiusura del progetto “Bridging the Gap II – AID11098”, AICS Ouagadougou ha realizzato, in collaborazione con l’Espace Culturel Gambidi, la performance artistica Parcours Sensoriel”, che si è tenuto presso la Sala Internazionale di Conferenze di Ouaga 2000.

Fulcro della serata è stata la presentazione di un “percorso sensoriale”, composto da 7 istallazioni artistiche, teatrali e audiovisuali, che miravano a ricreare delle situazioni di vita o delle barriere che le persone con disabilità si trovano a gestire nella loro vita quotidiana. L’idea dietro al progetto è di incoraggiare l’inclusione e la comprensione della disabilità nella società attraverso l’empatia.

In un paviglione a fianco del percorso sensoriale si è tenuto poi il discorso di chiusura di progetto. Presentati da Ali “Ponré Premier Traoré”, famoso cabarettista burkinabé che ha fatto della disabilità il cavallo di battaglia della sua commedia, e accompagnati dalla musica del pluripremiato gruppo musicale Solo Dja Kabako, si sono susseguiti vari interventi dei principali attori dietro al progetto “Bridging the Gap II”.  Il direttore di AICS Ouagadougou, Domenico Bruzzone, ha reiterato l’impegno dell’Agenzia in supporto alla promozione dei diritti delle persone con disabilità, annunciando il lancio di un nuovo progetto chiamato «Disabilità e Inclusione». Melissa Razzini, coordinatrice di progetto, ha tirato le fila del progetto, ringraziando tutti i partner per la buona riuscita di « Bridging the Gap II ». Il Segretario Permanente del COMUD-H, Harouna Kafando, principale partner locale, ha sottolineato l’importanza del progetto a nome della Ministra della Donna, della Solidarietà Nazionale, della Famiglia e dell’Azione Umanitaria. Infine, sono intervenuti i presidenti di due organizzazioni di persone con disabilità (OPH), i diretti beneficiari del progetto: Issa Palenfo, presidente della FEBAH, e Issa Sawadogo, presidente della CNAPH. Durante i loro interventi, hanno presentato il lavoro realizzato grazie al supporto di «Bridging the Gap II», esprimendo il desiderio per un supporto continuato in futuro.

Vogliamo rivolgere dunque un ringraziamento caloroso a tutti coloro che hanno contribuito al successo della serata, in particolare all’Espace Culturel Gambidi per la direzione artistica, a Andaere per la scenografia e a ProMedia per l’allestimento dello spazio.

 

 

 

 

Posted in Non categorizzato.