Burkina Faso

Contesto

Il Burkina Faso è uno dei paesi più poveri al mondo e si classifica 182° su 189 rispetto all’indice di sviluppo umano, secondo l’ultimo Human Development Report di UNDP (2019). Circa il 45% della popolazione, infatti, vive al di sotto della soglia di povertà ossia con meno di 1,25 USD al giorno. Alla povertà estrema, si aggiungono anche gli effetti dei cambiamenti climatici e il degrado delle risorse ambientali, che hanno un forte impatto sulla sicurezza alimentare della popolazione burkinabé, determinando in maniera sempre più incisiva tassi elevati e cronici di malnutrizione. Non solo, negli ultimi anni la crescente insicurezza e il conseguente spostamento di grandi masse di popolazione ha dato origine anche ad una crisi umanitaria senza precedenti, che coinvolge 2,2 milioni di persone.

Settori d’intervento

Inserito tra i paesi prioritari dell’Africa Occidentale, uno dei principali settori d’intervento della Cooperazione Italiana in Burkina Faso risulta essere quello dell’agricoltura e della sicurezza alimentare, in pieno accordo con il documento triennale di programmazione e di indirizzo 2017-2019. In questo campo, sono state finanziate e sono tutt’ora in corso iniziative finalizzate all’aumento della produttività, al rafforzamento della resilienza, all’aumento delle competenze in ambito agro-silvo-pastorale e all’adattamento al cambiamento climatico, al fine di garantire una crescita sostenuta da parte del settore rurale per contribuire alla lotta contro la povertà, al miglioramento della sicurezza alimentare e alla promozione dello sviluppo sostenibile

Altrettanto importante risulta essere il settore socio-sanitario, un settore d’intervento tradizionale in Burkina Faso, in cui sono attualmente attive iniziative che rivolgono crescente attenzione alla lotta contro la malnutrizione cronica nell’ambito della salute materno-infantile e alle malattie non trasmissibili.

Anche il settore della formazione professionale e della creazione di impiego sta assumendo sempre più una posizione prioritaria per la Cooperazione Italiana, le cui azioni in corso e in programmazione mirano a favorire l’ingresso dei giovani, delle donne e dei gruppi più vulnerabili nel mondo del lavoro, contribuendo anche a contrastare l’immigrazione irregolare. Nell’ambito dell’inclusione di persone con disabilità, invece, sono attive due iniziative che mirano a rafforzare il quadro giuridico e istituzionale per la protezione delle persone con disabilità.

Infine, quanto al settore dell'emergenza, attualmente, attraverso un contributo di 3 milioni di € al World Food Programme, la Cooperazione Italiana fornisce assistenza nutrizionale agli sfollati interni delle regioni del Centre-Nord e Sahel in Burkina Faso.

Per maggiori informazioni sulle linee di indirizzo e sulle iniziative, si riportano: il documento di Programmazione Triennale 2016-2018 AICS per il Burkina Faso, il Rapporto Annuale di AICS Ouagadougou relativo all'Anno 2018 e il Documento di programmazione nazionale del Burkina Faso Plan National de Développement Economique et Social (PNDES), con cui tutte le iniziative dalla Cooperazione Italiana sono in linea.

Ph Aurelia Rusek