SUSTLIVES

Notizie

11/11/2021: Prima riunione operativa del progetto SUSTLIVES a Bari


 

 

 

ente esecutore

 

 

lead partner

 

partner tecnici

 

FOOD/2021/422-681

SUSTLIVES (SUSTaining and improving local crop patrimony in Burkina Faso and Niger for better LIVes and EcoSystems) è un programma di cooperazione delegata che ha preso il via nell’agosto del 2021, per la durata di quattro anni. Sostenuto da un finanziamento da parte dell’Unione Europea pari a 6.000.000 €, il programma è implementato in Burkina Faso e in Niger dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, in stretto partenariato con il CIHEAM Bari (l’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari), Bioversity International e una solida rete di partner provenienti dal mondo accademico e dalla società civile (organizzazioni contadine, associazioni di donne, ONG locali). Il programma si inserisce nel quadro dell’iniziativa globale DeSIRA (Development Smart Innovation through Research in Agriculture), che intende contribuire alla trasformazione agro-ecologica nel Sahel, verso modelli di produzione agro-alimentare inclusivi, sostenibili e adattati ai cambiamenti climatici in corso.

SUSTLIVES si configura come progetto di ricerca-azione e partenariato multi-attore votato alla valorizzazione di colture neglette e sottoutilizzate (NUS), attraverso il rafforzamento delle capacità di ricerca e innovazione degli attori AKIS (Agricultural Knowledge and Innovation Systems), lo sviluppo di filiere inclusive (in particolare delle donne e dei giovani) e il miglioramento delle politiche nazionali e regionali di sostegno al settore.

Difatti, visti il forte impatto del cambiamento climatico sulle comunità locali e sui loro sistemi agro-alimentari, si sta rivelando sempre più necessario ripensare il modello di produzione di cibo attraverso un approccio olistico che possa valorizzare colture resilienti e nutritive, di cui spesso le donne detengono il savoir faire locale. Tale approccio, se fondato su un percorso di ricerca accademica rigoroso e uno scambio produttivo con le comunità rurali delle zone di intervento, potrà permettere un reale aumento della produttività e assicurare la sicurezza nutrizionale per migliaia di persone.

Nell’ambito dell’implementazione delle attività di ricerca, l’AICS si appoggia su CIHEAM Bari come principale partner tecnico-scientifico. La collaborazione con il mondo universitario e scientifico rimane uno dei punti forti dell’esperienza di AICS nel settore dello sviluppo rurale e dell’adattamento ai cambiamenti climatici, come testimoniato da altri progetti in Burkina Faso (Agrinovia) e Niger (ANADIA).

CapofilaAICS Ouagadougou
Partner principaleCIHEAM Bari
Inizio 01/08/2021
Durata4 anni
Costo6.000.000 €
(50% sul Burkina Faso, 50% sul Niger)
Ambito Cooperazione Delegata UE
RegioniBurkina Faso e Niger
SettoreSviluppo rurale e adattamento ai cambiamenti climatici