Cerimonia di consegna di 1000 mascherine riutilizzabili alle organizzazioni partner del progetto Bridging the Gap

In data 13 maggio 2020, presso la sede del COMUD/H (Consiglio Nazionale Multisettoriale per la protezione e promozione dei diritti delle persone con disabilità) a Ouagadougou in Burkina Faso, ha avuto luogo la cerimonia di consegna di 1000 mascherine lavabili e riutilizzabili alle organizzazioni partner del progetto Bridging the Gap II e, nello specifico, alle associazioni di persone con disabilità, alle istituzioni partner quali il COMUD/H e al Ministero della salute.

All'evento erano presenti: il Segretario Permanente del COMUD/H, M. Harouna Kafando, che ha dato il benvenuto ai partecipanti, salutando l'apertura della nuova sede ora accessibile alle persone con disabilità, la Direttrice del Dipartimento DPCM del Ministero della Salute, dr. E. Zoure, la quale ha ricordato l'impegno profuso dal Ministero, partner del progetto, per migliorare l'accesso alla salute delle persone con disabilità, i rappresentanti delle cinque organizzazioni nazionali partner del progetto (FEBAH, ReNOH, CNAPH, UNAFEHB e AEEEHB), l'Amministratrice e Assistente di progetto Mme Adiara Dao e il Direttore dell'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo di Ouagadougou Domenico Bruzzone.

Il Direttore, nel corso della cerimonia, ha sottolineato come i partecipanti del progetto Bridging the Gap II abbiano saputo valorizzare in maniera creativa, attraverso l'utilizzo di un materiale tradizionale, ecologico e riutilizzabile, le proprie competenze, rispondendo in maniera tangibile ai nuovi bisogni derivanti dall'epidemia di COVID-19. Ha anche evidenziato come questo momento difficile abbia permesso, al contempo, di trovare nuove modalità di comunicazione e di pratiche di lavoro condiviso.  In tal senso, a suo avviso, il Burkina Faso, ha saputo adattarsi in maniera responsabile a questa nuova dimensione che incide sulla quotidianità di ogni individuo. Il Direttore, infine, ha conlcuso ricordando come il progetto Bridging the Gap II, sia l'espressione della duratura e proficua collaborazione tra la Cooperazione Italiana e il Burkina Faso, e ha ringraziato i rappresentanti delle istituzioni e delle organizzazioni delle persone con disabilità presenti.

In seguito alla consegna delle mascherine, la portavoce delle organizzazioni delle persone con disabilità nonché presidente di UNAFEHB, Mme E. Hien Winkoun, ha chiuso la cerimonia esprimendo il proprio apprezzamento per quest'iniziativa, la prima del paese destinata a supportare le persone più vulnerabili, ossia le persone con disabilità, nel contesto dell'attuale pandemia di COVID-19. Ha, infine, sottolineato come l'iniziativa abbia valorizzato il contributo e le competenze delle persone con disabilità, dal momento che le mascherine sono state realizzate a mano con il tessuto tradizionale burkinabé, ossia il Faso Danfani, dai membri dell'associazione Tigoung Nonma, un’associazione che riunisce artigiani disabili, soprattutto donne e giovani.

Bridging the Gap II é un’iniziativa finanziata dalla Commissione Europea e co-finanziata dai paesi partner, tra cui l'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, realizzata in cinque paesi, tra cui il Burkina Faso, che si articola sia a livello globale che locale creando sinergie tra i molteplici attori e favorendo lo scambio di buone pratiche, strumenti e meccanismi diretti alla protezione e promozione dei diritti delle persone con disabilità, seguendo un approccio partecipativo e inclusivo in linea con la CRPD (Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità).

Posted in Non categorizzato.